Il "dietro le quinte" della FERLAZZO Fireworks

PROGETTI

FUOCHI D'ARTIFICIO... C'E' DA SAPERE CHE ...

PER INFO CLICCARE SULL’ICONA SOTTOSTANTE

CHIMICA E FISICA APPLICATA ALLA PIROTECNICA

ALWAYS READY !

Abbiamo esordito scrivendo: sempre pronti! Bisogna riconoscere, però, che per essere sempre pronti spesso bisogna anticipare il futuro. Per fare questo bisogna investire risorse nella ricerca e nello sviluppo. Non è sufficiente, quindi, procedere con il lavoro evitando di pensare al domani…

L’attività della nostra azienda, a questo proposito, non si ferma soltanto alla produzione, immagazzinamento e servizio di fornitura ma, parallelamente a tutto ciò, vi è un piccolo backstage nella produzione, ovvero: I NUOVI PROGETTI

Infatti le varie novità che, di volta in volta, si presentano all’attento pubblico sono il frutto di uno scrupoloso, certosino e delicato lavoro di ricerca.

Esso prevede tante fasi di preparazione e test e si completa solo con l’ottimizzazione la standardizzazione, il riconoscimento e  l’omologazione del prodotto.

Difatti ogni singolo artificio che viene messo in produzione, dopo aver passato i necessari test, viene presentato al “MINISTERO DEGLI INTERNI” . Qui viene valutato da un’apposita Commissione al fine dell’ottenimento del riconoscimento dell’artificio, e della classificazione.

Si parte dalla formulazione di miscele più moderne che, nel rispetto dell’ambiente, sappiano riprodurre dei nuovi cromatismi con un alto grado di luminosità e con delle sfumature nuove.

Alla ricerca dei colori arcobaleno: arancio, limone, acqua marina, turchese …

Si valutano tutte  le variabili di base delle miscele pirotecniche; es.: bozza e bilanciamento di “ossido riduzione” della formula (REDOX), indice d’accensione della miscela, velocità di combustione della medesima, etc… 

Successivamente si passa alla parte che riguarda la “FISICA” dei fuochi, ovvero: forza esplosiva e le resistenze, gittata, forza di dispiegamento etc…

Vi è, inoltre una parte dedicata allo studio delle temporizzazioni sia pirotecniche che elettroniche.

In ultimo vi è la sezione che riguarda la visione d’insieme con la “disposizione geometrica” e collocazione spazio-temporale degli effetti, per la creazione dell’architettura finale, dei medesimi ed il loro l’accostamento cromatico…  

Ma non vi vogliamo annoiare con tecnicismi inutili… vi proponiamo qualche immagine che si auto-commenta.

CLICCATE SULL’ICONA IN BASSO PER FISSARE UN APPUNTAMENTO

Vi ringraziamo per l'attenzione fin qui prestataci

e ci auguriamo di sentirvi presto.

error: Content is protected !!
Torna su